26 ottobre 2018

“Trail Boss” con la Nuova Giant Trance 29

In Giant il concetto di “accontentarsi” non sta proprio di casa. Per il 2019 il più grande produttore di biciclette al mondo ha voluto guardare oltre i numerosi successi e riconoscimenti in campo internazionale per le tecnologie dei suoi prodotti. Per segnare un nuovo percorso. Presenta così la settima generazione della sua bici da trail che vede il ritorno al formato 29″ pollici del brand taiwanese. La nuova Trance 29, che per la gamma 2019 affiancherà l’attuale Trance da 27.5″, è frutto di 2 anni di sviluppo e, oltre al diametro delle ruote, offre diversi aggiornamenti sia strutturali che per quanto riguarda gli allestimenti. Una bicicletta nuova e innovativa nel suo genere che abbina sorprendentemente l’aggressività alla maneggevolezza, due concetti difficili da coniugare e da far coincidere nello stesso mezzo.

Perfetta per la salita come per la discesa. Nuove geometrie, un sistema di sospensione aggiornato e un telaio disponibile in carbonio o in lega di alluminio, in base agli allestimenti. La nuova Giant Trance 29 Advanced Pro con triangolo anteriore e carro posteriore in carbonio, è in assoluto uno dei mezzi più leggeri e rigidi della categoria. È stato utilizzato un telaio creato appositamente e si tratta di un’evoluzione, non di un adattamento, della versione 27.5. In questo modo è stata ottenuta una bici moderna, performante e divertente che offre prestazioni all'avanguardia.

 

LE SOSPENSIONI

Il sistema di sospensione Maestro, realizzato in collaborazione con le nuove DVO Suspension è stato interamente rivisitato come posizionamento degli infulcri allo scopo di offrire una curva di compressione differente dalla versione 27.5, con una risposta più lineare e quella tipica sensazione di avere a disposizione una maggiore escursione rispetto ai 115mm effettivi. Il risultato è un’ottima sensibilità sulle piccole asperità e un comportamento eccellente negli urti in rapida successione dove la sospensione resta sempre attiva e in grado di assorbire i colpi senza andare in crisi. Questo ha portato alla creazione di sospensioni dedicate appositamente all’allestimento Advanced Pro 0.

 

EQUILIBRIO ALLA GUIDA

Ma il focus principale di Giant naturalmente rimane il rider. Grande attenzione infatti è stata data alle geometrie della nuova Trance 29, decisamente più aggressive e bilanciate di quelle della Trance 27.5. Esse forniscono una posizione di guida centrale, dominante e molto naturale. Ne scaturisce una posizione di guida il più bilanciata possibile ma anche una guida aggressiva capace di offrire delle performance in discesa paragonabili a quelle di una bici da enduro ma fornendo al contempo delle valide prestazioni in salita. La bici risulta molto intuitiva e semplice da guidare, e permette di sentirsi sempre in pieno controllo e confidenza, anche nelle situazioni più impegnative. Insomma, la nuova Trance 29 oltre a sfruttare le sue già note doti di scalatrice che si facevano apprezzare anche sui modelli 27.5, ha alzato notevolmente le prestazioni in discesa.

 

Cosa aspettate?